Cosa sono le newsletter e perchè sono importanti

Cosa sono le newsletter aziendali

Hai avviato da poco un business online e non sai cosa sono le newsletter e perché sono importanti?

Hai sempre sentito parlare solo di Google Ads o sponsorizzate sui social per promuovere il tuo brand e fidelizzare i clienti? Non fermarti a questo!

Ti meraviglierai nello scoprire che la strategia migliore per fare del buon marketing a costo zero sono le newsletter aziendali.

Immaginiamo già quello che stai pensando adesso: “Sì, ma cosa sono le newsletter? Sono davvero il miglior strumento per trovare nuovi clienti, fidelizzare quelli acquisiti e aumentare le vendite?”

Sì, è proprio così. Quindi, se ti interessa comprendere appieno le potenzialità delle newsletter per il tuo business, non ti resta che continuare a leggere questo articolo.

Cosa sono le newsletter e come funzionano

Cosa sono le newsletter? Le newsletter sono dei messaggi di posta elettronica che un libero professionista o un’azienda invia a una lista di contatti acquisiti tramite iscrizione volontaria, che vogliono ricevere informazioni e aggiornamenti sul brand e sui suoi prodotti, servizi o eventi.

Ci sono tante piattaforme che possono essere utilizzate per l’automatizzazione e l’invio delle newsletter che permettono di programmare le email da inviare e di creare liste di contatti differenziate e mirate a seconda della tipologia di cliente o della provenienza del contatto.

Quelle più utilizzate sono Mailerlite, Mailchimp, GetResponse, Sendinblue e Active Campaign.

Le newsletter aziendali possono essere di tipo:

  • Informativo, quando danno informazioni su un prodotto, servizio o evento;
  • Promozionale, quando spingono all’acquisto di un prodotto, servizio o evento;
  • Transazionale, quando confermano una transazione come un acquisto o un’iscrizione.

In passato la comunicazione delle aziende verso i consumatori era unidirezionale, cioè non aveva interesse a dialogare con l’acquirente ma spingeva solo il proprio prodotto o servizio con il fine diretto dell’acquisto.

Negli ultimi anni il marketing si è evoluto e ha compreso che ogni azienda, per non soccombere, deve differenziarsi e puntare a strategie più coinvolgenti e meno fredde.

La newsletter è quindi, a tutti gli effetti, un sistema di Direct Email Marketing che ti permette di attrarre nuovi clienti in target e stringere il rapporto con quelli già acquisiti, fidelizzandoli. 

Newsletter e campagne di email marketing: alcuni dati

Ora che abbiamo chiarito cosa sono le newsletter, vediamo un po’ di dati: in base ad un recente studio sull’utilizzo delle newsletter, Shopify in questo link ci informa che:

  • Circa il 51% della popolazione mondiale utilizza le email come mezzo di comunicazione ogni giorno;
  • Nel 2021 gli utenti che hanno utilizzato le email erano quattro miliardi circa, per passare a quattro miliardi e mezzo tra tre anni secondo le previsioni;
  • L’Italia è la seconda in Europa per il tasso di apertura delle email (31,3%), a dimostrazione di quanto l’email marketing sia ancora un canale di comunicazione che desta interesse.

Tutto questo conferma quanto siano utilizzate le newsletter e, soprattutto, quanto siano efficaci come strategia di acquisizione, coinvolgimento e fidelizzazione dei contatti in target.

A questi dati numerici aggiungiamo ora i vantaggi pratici dell’utilizzo della newsletter: continua a leggere i paragrafi seguenti!

L'importanza di una newsletter efficace: tutti i vantaggi

È un fatto noto che le persone siano più portate ad acquistare da aziende o liberi professionisti che conoscono già, di cui si fidano e dei quali rispecchiano etica e valori.

Allora, quale strumento migliore delle newsletter per farti conoscere, entrare nella mente e nel cuore dei tuoi clienti già acquisiti e/o clienti futuri… e rimanerci?

Ecco i maggiori vantaggi che ti porterà una campagna di email marketing tramite newsletter:

  • La posta elettronica è gratuita, utilizzata da tutti, accessibile anche da dispositivi mobili e può far arrivare la stessa comunicazione a tante persone contemporaneamente.
  • Puoi programmare data e ora dell’invio della mail e impostare liste di contatti a seconda degli interessi e della provenienza dei tuoi iscritti.
cosa sono le newsletter
  • Rispetto alle sponsorizzate sui social o agli annunci a pagamento di Google, il cui fine palese è l’immediata vendita, con le newsletter puoi costruire un rapporto sano, trasparente e duraturo con i tuoi contatti in target.

Se una persona si iscrive alla tua newsletter e ti lascia la propria email, sicuramente ti ha trovato nel web (magari googlando alla ricerca del prodotto o servizio che proponi, oppure dai social network) e ha interesse nel seguire quello che fai e che comunichi.

Tramite le tue newsletter riuscirai a creare un coinvolgimento costante e mirato sul suo interesse, con l’obiettivo di mantenerlo e convertirlo in acquisto sporadico o continuativo.

Le probabilità di vendere il tuo prodotto o servizio quindi aumentano, anche se nella maggior parte dei casi non sono immediate ma richiedono un primo periodo di conoscenza, interesse e coinvolgimento.

  • Hai sempre il controllo degli invii, dei dati e dei contatti tramite report di analisi dettagliati.

Attraverso la piattaforma di email marketing riesci a capire quante persone hanno aperto la tua email, quante l’hanno letta, quante l’hanno cestinata senza aprirla, quante hanno cliccato sul link interno, eccetera.

In questo modo hai a disposizione un ottimo mezzo per individuare cosa migliorare e come, facendo degli A/B test.

newsletter efficace
  • Puoi ottenere accessi costanti al tuo sito e aumentarli.

Ad esempio, puoi inserire nell’email il link al tuo ultimo blog post o comunicare le novità in merito ad un prodotto o servizio che hai inserito da poco sul tuo sito web.

Newsletter e campagna di email marketing: a cosa fare attenzione

Per ottenere i maggiori benefici da una campagna di email marketing è necessario adottare alcuni accorgimenti, in particolare:

  • Non acquisire liste di contatti e-mail a pagamento.

Esistono aziende che vendono liste di contatti email preconfezionati, ma non è un metodo che funziona.

Al contrario, spenderai soldi inutilmente: trattandosi di contatti alla rinfusa e non in target con il tuo prodotto o servizio, la maggior parte cestinerà la tua email senza nemmeno aprirla.

  • Prepara liste di invio in base alla tipologia e alla provenienza dei contatti.

È utile e necessario differenziare i contatti in base alla provenienza e agli interessi degli iscritti alla tua newsletter.

Una segmentazione accurata della tua lista è la base sulla quale sviluppare una giusta campagna di email marketing, capace di intercettare l’interesse dei tuoi iscritti.

Così facendo personalizzerai il contenuto del messaggio, che sarà più efficace e in linea con gli interessi del tuo utente.

  • Rendi i contenuti delle tue email interessanti e utili per i tuoi lettori.

Per fare questo è necessario preparare un piano editoriale strategico a seconda della tipologia di contatti presenti nelle tue liste email e all’obiettivo che vuoi ottenere (coinvolgere e informare i nuovi contatti?

Iniziare a spingere un prodotto/servizio sui contatti già consolidati? Eccetera.)

  • Rendi l’oggetto e il contenuto delle tue email a prova di filtri antispam.

L’email deve riuscire a superare i serratissimi controlli antispam dei vari client di posta elettronica.

Ricorda di non inserire parole o simboli che possano farla finire automaticamente nella posta indesiderata (esempio “sconto”, “offerta”, eccetera).

  • Crea un dialogo continuativo con il tuo pubblico e fa che si possa fidare di te.

La newsletter prima di essere un mezzo per vendere è un mezzo per farti conoscere, interessare il tuo pubblico e coinvolgerlo.

La vendita avverrà dopo, quando i tuoi lettori ti seguiranno già da un po’ di tempo, sapranno che sei valido e autorevole, in linea con quello che comunichi e con i prodotti o servizi che offri e inizieranno a fidarsi di te.

Newsletter ed email marketing: conclusioni

Ora che sai cosa sono e come funzionano le newsletter, sei pronto per iniziare a promuovere il tuo brand in maniera gratuita tramite una campagna di email marketing!

Come avrai capito, non si tratta di scrivere una mail in due minuti, inserire il campo dei destinatari e cliccare invio.

Se si trattasse solo di questo, la newsletter non esisterebbe più da molto tempo come strumento di marketing!

Accertati dunque di avere contatti in target e crea contenuti di qualità che possano interessare i tuoi lettori.

Se non riesci a creare contenuti o non hai tempo, puoi affidarti a content writers professionisti che potranno farlo per tuo conto nel migliore dei modi.

E ora, che aspetti? Iscriviti su una piattaforma di email marketing, raccogli contatti in linea con il tuo prodotto o servizio e inizia a diventare un appuntamento fisso e piacevole per il tuo pubblico!

Ps: Intanto ti lascio qui il link ai migliori SEO tools messi a disposizione da SEOZEN per aumentare il traffico organico e le vendite online del tuo sito web. Provali gratis per 14 giorni! 😉

Trova gli errori sul tuo sito

prova gratis il Site Audit di Seozen

Cliccando questo tasto, acconsenti alla Privacy Policy di Seozen
Cosa sono le newsletter aziendali
Elena Pavia Digital Coach

"Amo lavorare con i membri della nostra community per aiutarli a migliorare la visibilità online del proprio sito web con consigli pratici. Ho investito anni ad imparare gli aspetti tecnici dei principali CMS, e a scrivere contenuti web per aiutare i nostri membri a realizzare una campagna di comunicazione di successo!"

Elena Pavia